FIB/Ftse MIB: nuovo segnale il 5 o 6 aprile

04/04/2017 (15:00) FIB/Ftse MIB: si è chiuso ieri il ciclo dell'ultimo segnale long che tramite il nostro Indicatore ShoTrading (impulsi di brevissimo + cicli di breve) avevamo dato lo scorso 28 marzo.  Il segnale ha raggiunto comodamente tra il finale di venerdì 31 e gran parte della seduta di ieri, 3 aprile, l'area del nostro target d'impulso di brevissimo (sempre 200-300 punti; in questo caso era piazzata a 20035-20135 di FIB). Ieri nel pomeriggio è poi iniziata la correzione che ha portato sotto 19950 alla definitiva chiusura del ciclo. Ora prestiamo attenzione in quanto il nostro indicatore sta già entrando in nuova fase di completamento del conteggio ciclico, di conseguenza potremmo avere un nuovo segnale tra il pomeriggio di domani (5 aprile) e quello di giovedì 6. Al momento possiamo ipotizzare che in caso di tenuta sopra i livelli attuali e piccolo rimbalzo di ritorno verso area 19900, con fallimento nuovo break sopra 20.000, allora potremmo avere un segnale short. Ma valuteremo da domani la situazione in base al nostro indicatore perchè le cose possono cambiare improvvisamente. Come sempre non bisogna voler prevedere la direzione del mercato (atteggiamento psicologico errato), bensì seguire con disciplina il metodo entrando sui segnali e rispettandone i livelli operativi. 

Trading di Borsa Professionale. Dal 1998.

Click sul grafico per ingrandirlo in nuova finestra - www.shotrading.com

N.B. - Queste analisi non equivalgono a dire "sale se sopra x, altrimenti scende se sotto y" basandosi su semplici supporti e resistenze tracciate sui grafici. Qui ci muoviamo al di là dell'analisi tecnica tradizionale perchè vogliamo capire QUANDO un break ha importanza e QUANDO invece è da ignorare. Lo facciamo analizzando in maniera sistematica l'interazione tra fattore tempo e fattore prezzo, per mezzo di sistemi di conteggio statistico che si adattano dinamicamente alle variazioni di volatilità del mercato e alle conseguenti influenze sui cicli temporali. E' una logica di lavoro diversa dalla classica analisi tecnica basata esclusivamente su ciò che è visibile ed evidente sul grafico.