Indicatore FIB/FtseMIB: impulsi di brevissimo

16/03/2017 (11:40) - FIB/FtseMIB: Ieri, 15 marzo, davamo tramite il nostro Indicatore ShoTrading (impulsi di brevissimo + cicli di breve) un segnale long a quota 19730 di FIBSP. Come il precedente segnale del 3 marzo, anche questo è arrivato velocemente il giorno seguente (oggi) all’area del I° target d’impulso di brevissimo (area che piazziamo sempre a +200/+300 punti rispetto al livello del segnale). In questo caso abbiamo ancora più spazio e “comodità” nel gestire le posizione, in quanto il FIBSP ha già abbondantemente oltrepassato l’area dell’impulso veloce di brevissimo, arrivando a superare almeno momentaneamente anche quota 20100. Difendiamo i guadagni sull’impulso veloce di brevissimo, mentre sul ciclo più ampio (ciclo di breve) nel primo pomeriggio di oggi fisseremo il confine di limite inferiore (dettagli operativi riservati iscritti Area Trading ShoTrading). Confine che, se pur più basso dell’area di target del I° impulso di brevissimo, sarà comunque più alto del livello al quale scattava ieri il segnale, in quanto dopo il gap rialzista di oggi l’Indicatore ShoTrading sta iniziando a tollerare poca oscillazione sul ciclo in atto.

Trading professionale Azioni e FIB FtseMIB

Click sul grafico per ingrandirlo in nuova finestra - www.shotrading.com

N.B. - Queste analisi non equivalgono a dire "sale se sopra x, altrimenti scende se sotto y" basandosi su semplici supporti e resistenze tracciate sui grafici. Qui ci muoviamo al di là dell'analisi tecnica tradizionale perchè vogliamo capire QUANDO un break ha importanza e QUANDO invece è da ignorare. Lo facciamo analizzando in maniera sistematica l'interazione tra fattore tempo e fattore prezzo, per mezzo di sistemi di conteggio statistico che si adattano dinamicamente alle variazioni di volatilità del mercato e alle conseguenti influenze sui cicli temporali. E' una logica di lavoro diversa dalla classica analisi tecnica basata esclusivamente su ciò che è visibile ed evidente sul grafico.