Trading mordi e fuggi: Unicredit e Intesa Sanpaolo

06/04/2017 (18:35) - Vediamo la situazione di breve-brevissimo periodo su UNICREDIT e INTESA SANPAOLO tramite il nostro metodo di trading “mordi e fuggi” ShoTrading:

  • UNICREDIT (UCG): dopo le due operazioni che abbiamo chiuso in positivo a marzo, il titolo negli ultimi giorni si è mosso in laterale nell’area poco sotto 14,50 €. Oggi (6 aprile) ha tentato la tenuta sopra 14 € mentre si avvicina il completamento del nuovo conteggio ciclico. In ottica di acquisto saranno importanti le sedute del 7 e 10 aprile in quanto un eventuale attacco ad area 14,50 in questi giorni, a conteggio completo (che verificheremo al momento), farebbe scattare un segnale long per operatività veloce da “trading mordi e fuggi”. Segnale che non va anticipato in quanto se perde area 13,75 € può partire la correzione di breve.
  • INTESA SANPAOLO (ISP): su questo titolo abbiamo chiuso il 5 aprile in stop loss uno short aperto due giorni prima. Anche ISP potrebbe completare il nuovo conteggio ciclico di breve-brevissimo tra il 7 e il 10 aprile, ed è in una situazione tecnica molto simile a quella di UCG. Anche qui nelle prossime due o tre sedute saranno da osservare le due aree di limite del canale laterale in atto da un paio di settimane, cioè 2,55-2,57 € e 2,45-2,47 €
Trading di Borsa Professionale. Dal 1998. Unicredit.

Click sul grafico per ingrandirlo in nuova finestra - www.shotrading.com

Trading professionale Azioni e FIB FtseMIB. Intesa SP.

Click sul grafico per ingrandirlo in nuova finestra - www.shotrading.com

 

N.B. - Queste analisi non equivalgono a dire "sale se sopra x, altrimenti scende se sotto y" basandosi su semplici supporti e resistenze tracciate sui grafici. Qui ci muoviamo al di là dell'analisi tecnica tradizionale perchè vogliamo capire QUANDO un break ha importanza e QUANDO invece è da ignorare. Lo facciamo analizzando in maniera sistematica l'interazione tra fattore tempo e fattore prezzo, per mezzo di sistemi di conteggio statistico che si adattano dinamicamente alle variazioni di volatilità del mercato e alle conseguenti influenze sui cicli temporali. E' una logica di lavoro diversa dalla classica analisi tecnica basata esclusivamente su ciò che è visibile ed evidente sul grafico.