Trading: Unicredit, Intesa Sanpaolo, ENI. 

04/01/2018 (12:00) - UNICREDIT (UCG): seguiamo il titolo che oggi attacca area 16 € mentre si trova, secondo il nostro metodo di conteggio ciclico ShoTrading (impulsi di brevissimo e cicli di breve), in fase di avvicinamento ad un nuovo segnale. Mancano ancora pochi movimenti intraday perchè il conteggio si completi e potremmo avere un segnale long nel pomeriggio di oggi (4 gennaio) o al più tardi domani. Stiamo attendendo in modo da poter identificare il preciso livello operativo.  INTESA SANPAOLO (ISP): qui abbiamo provato uno short ieri al break di quota 2,74  € per un "mordi e fuggi" di continuazione al ribasso ma avevamo piazzato uno stop loss strettissimo (circa l'1%)  al superamento di 2,77 €, livello che è stato superato questa mattina facendoci chiudere subito la posizione. Anche qui il conteggio ciclico è molto vicino a nuovo completamento. Ci troviamo in una situazione tecnica momentaneamente analoga a quella di UNICREDIT in quanto anche qui potremmo avere tra il pomeriggio di oggi e quello di domani (5 gennaio) un segnale di acquisto per operatività veloce "mordi e fuggi". Su ENI S.P.A (ENI) invece siamo già long dal pomeriggio di ieri. Il titolo oggi ha aperto in gap rialzista. A breve, nel report di aggiornamento che verrà pubblicato dopo le ore 13:00, aggiorneremo la strategia operativa fissando il livello di stop che andremo successivamente ad alzare progressivamente nel caso riesca a superare area 14,20, livello che per adesso fa da resistenza.

Trading professionale Azioni: UNICREDIT

Click sul grafico per ingrandirlo in nuova finestra - www.shotrading.com

N.B. - Queste analisi non equivalgono a dire "sale se sopra x, altrimenti scende se sotto y" basandosi su semplici supporti e resistenze tracciate sui grafici. Qui ci muoviamo al di là dell'analisi tecnica tradizionale perchè vogliamo capire QUANDO un break ha importanza e QUANDO invece è da ignorare. Lo facciamo analizzando in maniera sistematica l'interazione tra fattore tempo e fattore prezzo, per mezzo di sistemi di conteggio statistico che si adattano dinamicamente alle variazioni di volatilità del mercato e alle conseguenti influenze sui cicli temporali. E' una logica di lavoro diversa dalla classica analisi tecnica basata esclusivamente su ciò che è visibile ed evidente sul grafico.